Ambiti d’intervento


Quali sono gli ambiti della pastorale della salute?

La pastorale della salute, avendo come campo d’intervento la vita, la malattia e la salute dell’uomo, deve farsi presente con la sua azione in molteplici ambiti:

  • negli ospedali, nelle case di cura e nelle case di riposo, attraverso l’azione medica concreta, o quella spirituale e consolatoria, dei cappellani, dei religiosi e delle religiose, dei diaconi, degli operatori sanitari e dei volontari;
  • nelle parrocchie, mediante un’adeguata assistenza spirituale ed un accompagnamento idoneo dei malati e delle loro famiglie, oltre che con la proposta di itinerari formativi, catechistici, e di evangelizzazione comunitaria sulle tematiche riguardanti il rispetto e la qualità della vita, la salute e l’educazione ad essa, la sofferenza e la morte;
  • nei luoghi deputati alla ricerca e alla programmazione, scientifica e sanitaria: valorizzando la vita umana e difendendola in tutte le sue fasi, dal concepimento alla morte, ogni qualvolta si affrontino i difficili problemi di etica e bioetica;
  • nel mondo del lavoro, delle politiche ambientali e della prevenzione.
    Questo percorso porterà ad una maturazione che consentirà il passaggio da una pastorale dei malati ad una pastorale della salute, da una pastorale sacramentale ad una pastorale di annuncio e di evangelizzazione, da una pastorale autonoma e isolata ad una pastorale ordinata e armonizzata, da una pastorale ospedaliera a una pastorale della comunità cristiana, da una pastorale di improvvisazione ad una pastorale di progetti e di formazione.